Istantanee dal mondo

Info
Data: Ottobre 31, 2021
Ora: 16.30-18.30
Luogo: Auditorium delle Libere Stelle, Via Dante, 9, Corsico MI
Tipo di evento: Concerto
Informazioni concerto
31 ottobre 2021 ore 16:30 e ore 18:30

Auditorium delle Libere Stelle

prenotazione obbligatoria – Cell. +39 393 9084975

Istantanee dal mondo

Quartetto di chitarre Antonia Pozzi

 

Filippo Bentivoglio

Federica Canta

Marco Angeloni

Valerio Volpi

 

F. Kleynjans              Les 4 points cardinaux

nord

sud

est

ovest

 

M. Torroba                    Estampas

Bailando un Fandango Charro

Remanso

La Siega

Fiesta en el Pueblo

Amancer

La Boda

Camino del Molino

Juegos Infantiles

 

C. Machado                Danze popolari

Ponteo

Ciranda

Cantiga

Catira

Frevo

 

R. Dyens                      Hamas

Première Nouvelle

Ballade en Fauré

La Pomposa

Sol Lassotude

Tunis, Tunisie

 

 

Nato sotto la buona stella della Scuola Civica Antonia Pozzi di Corsico, il quartetto di chitarre che andrete ad ascoltare oggi si caratterizza per una insolita formazione. I due docenti del dipartimento di chitarra classica, Filippo Bentivoglio e Federica Canta, accompagneranno in questa esperienza concertistica due studenti del corso avanzato: Marco Angeloni e Valerio Volpi.

L’idea portante di questo progetto è proprio quella di spingere due validi studenti ad uscire dalla dimensione del saggio scolastico e approcciarsi così al repertorio originale per quartetto di chitarre in concerto.

Il concerto si apre con un brano d’atmosfera dal titolo “I quattro punti cardinali” firmato dal chitarrista francese Francis Kleynjans nel 1997 che ci fa toccare, per l’appunto, quattro angoli diversi del mondo: un tema dalle sonorità nordiche, seguito da una habanera ritmica e avvolgente, per poi deliziarci con un valzer viennese e infine un ragtime.

Proseguiamo poi con Federico Moreno Torroba e le sue Estampas del 1979, una collezione di 8 pezzi brevi dal carattere tipicamente spagnolo. L’autore si dedicò per anni alla scrittura di Zarzuelas e dedicò anche buona parte della sua vita alla composizione per chitarra.

Dopo l’intervallo potete ascoltare le Cinque Danze popolari brasiliane di Celso Machado, chitarrista e percussionista brasiliano naturalizzato canadese. In queste danze, composte nel 1980, possiamo sentire l’esperienza di scrittura tipicamente sudamericana: l’autore ha infatti il merito di aver portato la musica brasiliana oltreoceano e averla fatta apprezzare al pubblico della musica classica.

Il concerto terminerà con un brano chiave del Novecento per quattro chitarre: Hamsa del compositore francese Roland Dyens. Composto nel 1999 a distanza di pochi anni dal brano di Kleynjans con cui è stato aperto questo concerto. La curiosità è che il brano è proprio dedicato a Kleynjans, suo collega e amico.  Abbiamo a che fare con un brano però completamente diverso, denso di effetti sonori atipici, sonorità e tonalità orientaleggianti. Il compositore vuole rendere omaggio a Tunisi, sua terra natale, con questi cinque brani (Hamsa in arabo significa appunto “cinque”), ognuno dei quali racconta una breve storia che ci fa sognare così i paesaggi tunisini.

Condividi